sabato 13 gennaio 2007

La vernice anti-batterica

Al MIT (Massachusetts Institute of Technology) è stata recentemente creata una vernice a composizione polimerica (catene organiche molto lunghe e spesso articolate, per chi non lo sapesse) che, applicata ad una qualsiasi superficie, la protegge da virus e batteri con un'efficienza osservata pari al 100%.

Questa vernice funziona più in maniera meccanica, se vogliamo, che altro: a livello microscopico, le molecole sono disposte in maniera da formare come degli spuntoni, degli aculei - se volete. Nonostante la caratteristica sia troppo "nel piccolo", perchè noi ce ne possiamo accorgere o avere dei problemi al tatto, a quanto pare lo stesso non si può dire per batteri e virus. Non è ancora certo se il motivo sia perchè questi ultimi non apprezzino tali ambienti, ma per il momento ci si può concentrare sul risultato:

il gruppo di ricercatori in questione hanno lasciato che dei patogeni comuni (Escherichia coli e Stafilococcus aureus e il virus dell'influenza) si depositassero su dei bicchieri dipinti con la vernice in questione. E' stata osservata - come anticipato - un'efficienza del 100% nell'eliminazione dei piccoli bas***di.

Si possono immaginare le varie applicazioni: da oggetti di uso comune, a - forse - utensili medico-chirurgici, e chissà quant'altro!


Essendo uno studente di chimica non posso che dire...

Polimeri: Whoooo hoooo!! :D

(Riporto il link: vernice polimerica)

2 commenti:

net02 ha detto...

"Cioè.. Cioè.. adesso dovrei riverniciare con il pene?"

(il caso, grazie a google avevo già un account qua pur non avendo un blog. Quantomeno ho riempito il profilo di cazzate)

Eladrin ha detto...

quali perverse e deviate idee attraversino il criceto nella tua testa alla lettura dell'articolo, non è colpa mia! XD

(il destino voleva che ti avessi come commentatore! :D)